Archivi categoria: Bicicletta

Pedala!

Agosto 2016, sono ormai 4 mesi che mi dedico alla corsa. Ho cambiato scarpe, allenamento e sono davvero contento dei risultati. Parto per la mia corsetta pomeridiana e, a 600m da casa, scivolo su un mucchio di aghi di pino adagiati su un tombino e cado. La caviglia è ridotta malino, ha una subito un notevole stress meccanico ed è gonfia come un pallone. Il mio osteopata mi proibisce la corsa per un tempo quantificato in  “vedremo”.

In montagna, durante le ferie, scopro che la bicicletta ha un effetto piacevole sulla caviglia. Il gonfiore cala e la mobilità aumenta. Decido di anticipare l’acquisto della bici, progetto che era già in fase di studio da tempo.

Come ho scelto la bici? Partendo dal budget, leggendo molti forum e chiedendo ad alcuni esperti del settore. Il budget è presto stabilito: sotto i 1000 euro. Secondo step, decidere il raggio delle ruote: 26, 27,5 o 29? Qui entrano in gioco gli esperti che, vista la mia fisicità, consigliano l’acquisto di un 29″. Questo taglia fuori immediatamente la grande distribuzione sportiva, che non produce bici con ruote di queste dimensioni. Inizio a documentarmi online e definisco una rosa di alternative:

Indeciso tra le contendenti, ho la possibilità di visitare un negozio (ARMARI Cicli a Dimaro) presso il quale vedo e tocco con mano la KTM Ultra SPORT. E’ amore a prima vista, mi viene anche chiarito che il telaio per me è un 21″ taglia L. In zona Ancona la bici è introvabile, decido quindi di acquistarla direttamente in Trentino.

bici_01

Le caratteristiche salienti sono:

  • Telaio in alluminio;
  • Forcella Suntour Raidon XC LO-R, 29-100T (air)
  • Guarniture Shimano Deore M612 40-30-22
  • Cassetta Shimano  HG50-10 11-36
  • Pedali Shimano A530 SPD
  • Freni a disco Shimano RT54 CL 180/180

Appena arrivata la bici ho deciso di portarla presso un negozio locale (Cingolani) per il setup di rito: regolazione della altezza e della inclinazione della sella, altezza manubrio e  distanza attacchi. Il servizio è impeccabile ed in 40 minuti mi trovo una bici cucita addosso.

Dopo la immancabile visita da Decathlon per l’acquisto di abbigliamento adeguato, mi ritrovo alleggerito nel portafoglio ma pronto alla grande impresa sportiva. Sono alle primissime uscite, la fatica è tanta, il fiato pochissimo (30 giorni di inattività sono tantissimi) e l’agilità bassa. Malgrado tutto si va avanti, anche se in salita la KTM che avevo prima era decisamente “meno faticosa”.

Please follow and like us: