Addio AccaEffe

Quando ho iniziato ad ascoltare le HF era una sera d’estate ed avevo un vecchio ricevitore sotto le mani. Era uno scatolone immenso nelle mie mani e ricordo perfettamente l’emozione che ho provato nel sentire tutti quei suoni e quelle stazioni radio. Mi sono fatto dare un foglio di carta da mio zio ed ho preso un sacco di appunti. Doveva essere il 1990 o il 1991 e con una semplice antenna a stilo, avevi il mondo dentro casa.

Gli anni passano, arrivano i computer, gli alimentatori switching. I led ed i televisori al plasma. I motorini 2 tempi sono ormai delle mosche bianche (con il loro allegro scoppiettare che il noise blanker non cancellava manco a morire). Arriva Internet, portando con se contenuti e servizi nuovi e soprattutto l’immediatezza della comunicazione. I satelliti sono sempre di più, aumenta la loro efficienza energetica e in molti capiscono che le HF, con le loro antennone, i programmi di previsione della propagazione e le bizzarrie del sole, possono avvicinarsi alla pensione. Arrivano anche gli impianti fotovoltaici, i regolatori chopper e tutto il mondo dello “switching”: piccolo, freddo e rumoroso. La rete in casa si distribuisce con la power-line, in casa entra la ADSL con il suo “spettrone”.

Sempre meno persone si accorgono del fatto che le HF sono diventate rumorose come un asilo durante la ricreazione. Sono piene man-made noise. Nel mio precedente appartamento avevo una posizione brutta, in mezzo alla città, ma riuscivo ad ascoltare qualche cosa. Nel mio nuovo alloggio ho rumore a fondo scala fino a 28MHz. Vietato ascoltare qualsiasi cosa. Ho installato una antenna verticale bellissima fatta da IW2EN, ho acceso il ricevitore e fine del gioco: non si sente nulla.

 

Allora ho provato con un antenna loop di IZ3ZUJ (qualche informazione si trova qui), la ho montata di notte pur di averla sul tetto. L’antenna è bellissima ma quando ho acceso il ricevitore è stato una completa sconfitta: rumore ovunque.

Faccio il punto:

  • sono in una posizione che, radiantisticamente parlando, è una schifezza;
  • Ho noise (di origine sconosciuta) su tutte le bande;
  • Il tempo per fare ascolti ed altri esperimenti è davvero pochissimo;
  • La passione per le HF è molto calata: quello che volevo fare lo ho fatto (contest, cw, fonia, rtty, pactor, hf-fax, etc etc);

Ho deciso di smontare e vendere la mia Delta Loop, per quanto sia una delle più belle e impressionanti antenne che io abbia avuto. Non solo. Penso che prenderò anche il mio amatissimo Ts-440 e lo metterò in un armadio (in modo che non prenda umido). Il tempo delle HF per adesso è finito, magari ne riparliamo tra 10 anni. Sempre con il TS440 ed i miei tasti telegrafici.

Adesso devo solo inventarmi una applicazione per quel cavo che viene giù dal tetto… ma una mezza idea già mi frulla in testa e non riguarda certo le HF!

2 pensieri su “Addio AccaEffe

  1. Eliseo - ik6bak

    Il grande Adelmo!
    Ti ricordo sempre con tanto piacere, quando ancora eri uno “studentello” e si faceva QSO in 2 metri dal Monte Petrano.
    Non so se eri tu che mi avevi creato l’indirizzo email sul nascente libero.it mentre io ero ancora sul monte ed ero impossibilitato a farlo.
    Per quanto concerne le HF … sono sempre affascinanti anche se molto fragili per i motivi che hai addotto.
    Ci sarebbe una soluzione, però devi avere una casa in campagna o lontano da fonti di rumore.
    Ovvero la “remotizzazione”.
    Con alcuni TRX di oggi è molto facile, soprattutto per un tecnico della tua esperienza.
    Addirittura proprio questi giorni mi sto attrezzando per usare la radio da remoto con il cellulare.
    Insomma, mentre faccio le mie camminate potrei fare QSO in cw.
    Keep in touch, come dicono gli inglesi.
    A preso, Eliseo.

    Rispondi
    1. Adelmo Autore articolo

      Ciao Eliseo,
      che piacere rileggerti! Ho accarezzato l’idea della remotizzazione, soprattutto per l’ascolto. Spesso e volentieri mi avvalgo di WebSDR per farmi un giretto in HF. La cosa paradossale è che i problemi di “rumore” sono iniziati da quando ho lasciato la città a favore del “paesello”. Non tutto è perduto, ho installato una antenna per i 50MHz e medito di alcuni interventi a lungo termine per migliorare la situazione (impianto di terra migliore e “dedicato”, antenna loop). Le possibilità offerte dalla connessione always-on sono eccellenti e ogni tanto mi diletto anche io col cellulare! Grazie per l’intervento sul blog, a presto rileggerti! Un abbraccio!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*